Text Size

Il Programma

Programma

PDFStampaE-mail

ECCO IL NUOVO VOLANTINO!

IL NOSTRO PROGRAMMA ELETTORALE

 

PDFStampaE-mail

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO Lista civica “PROGETTO TREVIOLO”

ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014

 


PIÙ LAVORO

Attiveremo politiche per contribuire all’inserimento/reinserimento nel mondo del lavoro. Orienteremo i nostri giovani verso la costruzione del proprio percorso professionale, anche attraverso strumenti di connessione tra scuola ed impresa. Agevoleremo i patti 50/20 basati sull’alleanza tra “cinquantenni”, temporaneamente estromessi dal mondo produttivo benché ricchi di esperienza, e “ventenni” pieni di energia e creatività.

PIÙ SICUREZZA

Ci faremo promotori di un efficace coordinamento tra Polizia locale e Forze dell’ordine.  Attiveremo una convenzione con istituti di vigilanza privata. Metteremo a tua disposizione un numero verde per la segnalazione di eventuali emergenze. Renderemo finalmente efficace il servizio di videosorveglianza e miglioreremo i percorsi protetti casa-scuola.

PIÙ GIUSTIZIA SOCIALE

Elimineremo l’addizionale Irpef per i redditi bassi. Investiremo sui servizi sociali e sosterremo tutti i nostri compaesani, a partire da quelli più in difficoltà. Verificheremo le dinamiche di assegnazione degli alloggi comunali e le renderemo più efficaci.  Adotteremo politiche responsabili ed equilibrate di accoglienza.

PIÙ RISPETTO PER IL TERRITORIO

Interromperemo la cementificazione di Treviolo con una politica di “Consumo Suolo Zero”. In questo modo salveremo, insieme, i residui spazi verdi del paese ed il valore della tua casa (altrimenti svalutato dall’edificazione di un gran numero di nuove abitazioni). Incentiveremo il recupero degli edifici più datati. Adegueremo alle tue esigenze le scelte urbanistiche.

PIÙ SERVIZI ED EFFICIENZA

Restituiremo a Treviolo efficienza e dignità, anzitutto sbloccando la storia infinita (ed un po’ oscura) del Nuovo Polo Scolastico. Ridaremo vita alle Commissioni comunali per entrare nel vivo delle questioni territoriali. Garantiremo un maggior sostegno allo studio e contribuiremo, d’intesa con gli operatori scolastici, a premiare i ragazzi più meritevoli. Individueremo una struttura civica da mettere a disposizione dei giovani e svilupperemo il Centro “Dopo di Noi”, con alloggi protetti riservati ai diversamente abili.

PIÙ TRASPARENZA E PARTECIPAZIONE

Attribuiremo i contributi economici con correttezza ed attenzione. Istituiremo la Consulta Comunale delle Associazioni. Agevoleremo il contatto fra te cittadino e noi amministratori, mettendoci al tuo servizio ed aprendoti le porte del Municipio. Renderemo i consigli comunali accessibili a tutti, anche tramite internet. Condivideremo volentieri le nostre scelte attraverso consultazioni civiche. Elimineremo le spese inutili “a uso proprio”: con noi non accadrà mai che un singolo assessore, come avvenuto negli ultimi cinque anni, ci costi 120.000 euro!

PIÙ AMORE PER L’AMBIENTE

Ci prenderemo cura della terra, dell’aria, dell’acqua. Daremo vita al Parco locale d’interesse sovracomunale. Ti accompagneremo verso una mobilità più sostenibile e svilupperemo un innovativo piano dei rifiuti. Favoriremo la produzione di energia da fonti rinnovabili, permettendoti di risparmiare.

PIÙ ECCELLENZE

Valorizzeremo le vocazioni produttive di Treviolo ed affiancheremo le imprese locali. Dedicheremo più attenzione alla nostra ricchezza culturale, che troverà valorizzazione nell’innovativo progetto “Il Paese della Cultura”.

 

 

PROGETTO AMBIENTE E TERRITORIO

 

1   Salvaguardia e valorizzazione dell’ambiente e del territorio

  • Impegno a bloccare il consumo di nuovo suolo.
  • Rilancio dell’edilizia economica e popolare sostenendo l’edilizia convenzionata e le cooperative locali al fine di garantire l’accessibilità al bene casa  ai nostri giovani a prezzi calmierati.
  • Monitoraggio continuo della qualità dell’aria e delle acque e del livello di inquinamento da rumore nelle aree maggiormente critiche del territorio comunale e diffusione completa e sistematica dei dati raccolti.
  • Fare manutenzione del patrimonio esistente, dal manto stradale alla segnaletica, al verde pubblico, è fondamentale per migliorare la qualità della vita del nostro paese.
  • Per garantire questo riteniamo opportuno prevedere all'interno del Consiglio Comunale la futura la figura di un Consigliere delegato per ogni frazione con specifica delega alle manutenzioni del bene pubblico. Questa persona avrà il compito di semplificare i rapporti tra cittadini e uffici comunali di competenza, offrendo un servizio diretto ed immediato, nonché risposte certe e rapide.
  • Elenchiamo i piccoli-grandi obbiettivi di tutti i giorni sui quali ci impegneremo con un programma di interventi cadenzato lungo tutto il mandato amministrativo:
  • Riqualificazione urbana mediante revisione della viabilità di frazione;
  • Miglioramento della percorribilità e sistemazione del fondo stradale;
  • Rifacimento della segnaletica orizzontale e conseguente formazione o riorganizzazione    delle aree di sosta lungo le strade residenziali secondarie;
  • Salvaguardia degli edifici storici, testimonianza delle tradizioni socioculturali del passato e fonte di ricchezza per il futuro;
  • Progettazione e riqualificazione degli spazi pubblici al fine di ottenere luoghi più accoglienti e più sicuri.

 

2   Progetto piste ciclopedonali

Crediamo sia importante promuovere un modello sostenibile di mobilità, alternativo a quello fondato sull'uso esclusivo dell'auto privata. La bicicletta risulta essere un mezzo competitivo e flessibile, per il breve pendolarismo, per piccoli acquisti, per l'accessibilità al centro storico, per raggiungere servizi e strutture pubbliche e private.

Riteniamo fondamentale realizzare una rete ciclabile che in primo luogo permetta il collegamento tra tutte le nostre frazioni e allo stesso tempo ci consenta di raggiungere in piena sicurezza i comuni limitrofi.

 

3   Progetto parchi

Ci piace pensare al nostro paese come ad un luogo dove la qualità della vita sia al primo posto. Per questo motivo riteniamo molto importante operare con interventi di salvaguardia e di riqualificazione dei parchi esistenti.

In dettaglio si evidenziano gli interventi specifici che riteniamo opportuno effettuare in ogni parco:

 

Parco Zanchi (Treviolo)

  • Recupero, salvaguardia e miglioramento dell'esistente con riorganizzazione degli spazi e delle  strutture
  • Nuovo  ampliamento di circa 15.000 mq.
  • Estensione del periodo di apertura anche ai mesi invernali

 

Parco Leidi (Curnasco)

  • Riqualificazione e adeguamento del verde

 

Parco San Biagio (Albegno)

  • Creazione di un centro aggregativo per giovani e meno giovani

 

Parco Callioni (Roncola)

  • Sistemazione dell’esistente e  ampliamento
  • Promozione e sviluppo di progetti didattici di  sensibilizzazione e salvaguardia ambientale
  • Creazione di aree di sosta attrezzate protette e regolamentate

 

In aggiunta a questi interventi sull'esistente è nostra intenzione programmare due nuovi parchi urbani nelle aree di via S. Cristina e nell'area di fronte alla chiesa di Treviolo.

Infine, si è valutato in modo attento ed approfondito la possibilità di creare due nuovi parchi sovracomunali di forte valenza naturalistica oltre che di rivalutazione e salvaguardia del paesaggio agrario esistente, in collaborazione con i comuni limitrofi.

Il primo a nord, tra Curno e Bergamo, riguarda l'area che da San Zenone si estende fino al nuovo parco dell'Ospedale. Il secondo attraverso la partecipazione al Parco Locale di Interesse Sovracomunale del Brembo (PLIS), il Parco Callioni verrà ampliato ed inserito in un ambito naturalistico che si estenderà da Treviolo fino a Boltiere, seguendo entrambe le sponde del nostro fiume fino a Ponte San Pietro.

 

 

PROGETTO SERVIZI ALLA PERSONA


Promozione delle politiche socio-assistenziali

  • Valorizzare gli anziani autosufficienti come risorsa al servizio dell’intero paese con la promozione di iniziative che li coinvolgano in ruoli e compiti di valenza sociale e di integrazione fra le diverse generazioni della popolazione.
  1. Contribuire alla costituzione di un centro di accoglienza per persone anziane;
  2. supporto nell’espletamento di pratiche burocratiche;
  3. consulenza al nucleo familiare per l’attività di assistenza residua domiciliare.

  • Ampliare il servizio di assistenza domiciliare per persone anziane non autosufficienti già esistente.

  • Organizzare un servizio di consulenza psico-pedagogica rivolto alle famiglie finalizzato a dare risposte a problemi specifici e a sviluppare una prevenzione di disturbi emergenti in età evolutiva (anoressia, bulimia, dipendenza da alcool, fumo e droghe).

  • Favorire l’inserimento lavorativo e occupazionale di soggetti oggi esclusi dal mondo del lavoro a causa della crisi economica mediante politiche incentivanti indirizzate nello specifico alle aziende del territorio.

  • Creare una rete tra i giovani al termine del proprio percorso scolastico e le realtà imprenditoriali presenti non solo sul nostro territorio ma in ambito sovraccomunale, cercando di divenire il tramite tra la domanda e l’offerta.

 

 

 

PROGETTO SCUOLA E CULTURA E TEMPO LIBERO


La scuola costituisce il più importante investimento per la società del futuro.

È necessario creare un progetto sinergico che coinvolga tutte le agenzie educative presenti sul nostro territorio come scuole, associazioni culturali, sportive ed oratori.

Il primo obbiettivo sarà quindi la creazione di un tavolo di lavoro permanente ovvero "la consulta delle associazioni" dove i singoli gruppi, insieme all'amministrazione, svilupperanno un programma comune basato su tematiche fondamentali quali il disagio giovanile ed i rapporti scuola-famiglia.

Il “nuovo polo scolastico” diverrà una struttura essenziale, l’impegno sarà nel garantire che la futura scuola sia edificata in un ambiente salubre e privo da ogni eventuale rischio per la salute dei fruitori futuri.

Sarà inoltre fondamentale integrare le nuove scuole elementari e medie ad una struttura polivalente.

La creazione di un vero polo culturale e sportivo avrà il compito di trovare risposte puntuali alle esigenze formative ed educative dei nostri ragazzi e al tempo stesso delle famiglie, che in un unico luogo potranno usufruire di vari servizi, anche in orari extra-scolastici.

Questo lavoro, sicuramente impegnativo, sarà condiviso ed affrontato in concerto con la scuola, i genitori e le associazioni culturali e sportive. A loro sarà data la possibilità di rendersi concretamente protagonisti dei progetti e delle scelte della futura amministrazione.

Asili nido

  • Realizzazione di nuova convenzione prevedendo parificazione delle rette tra i vari asili e diversificazione delle stesse in base al reddito.

Scuola dell'infanzia

  • Revisione del contributo comunale, previa sottoscrizione di idonea convenzione atta a mantenere inalterate alle famiglie le rette scolastiche;
  • Parificazione delle rette tra le varie scuole e diversificazione delle stesse in base al reddito;
  • Creazione di idonea sinergia fra tutte le scuole dell'infanzia presenti sul territorio, aumentando la collaborazione con l'istituto comprensivo statale;
  • Formazione di percorsi educativi trasversali da proporre ad ogni scuola su tematiche quali:  psicomotricità , educazione  ambientale, salute;
  • Incentivare la formazione di uno sportello genitori-insegnanti mantenendo una particolare attenzione al disagio infantile.

Scuola primaria

  • Introduzione di una nuova sezione con orario scolastico basato su cinque giorni settimanali di lezione (settimana corta);
  • Potenziamento trasporto alunni mediante acquisto di nuovo pullman con conseguente possibilità di collegamenti contemporanei dalle frazioni di Curnasco e Roncola, gestendo e garantendo nuovi percorsi;
  • Creare un progetto educativo condiviso tra genitori, insegnanti e associazioni in grado di sviluppare il cammino iniziato nelle scuole dell'infanzia, potenziandolo con progetti come:

Progetto Arte e Musica: Da realizzare in collaborazione con le associazioni culturali presenti sul territorio, la cui finalità possa essere lo sviluppo nei ragazzi dell'interesse per ogni forma d'arte, musicale, pittorica e teatrale.

Progetto avvio attività sportive: Da realizzare in collaborazione con le associazioni sportive presenti sul territorio, con lo scopo di avvicinare i ragazzi allo sport, creando un unico metodo educativo.

Progetto Memoria: Incontro tra ragazzi e “nonni” per trasmettere tradizioni, valori, esperienze che aiutino a non dimenticare le nostre origini e la nostra storia.

 

Scuola secondaria inferiore

  • Introduzione di una nuova sezione con orario scolastico basato su cinque giorni settimanali di lezione (settimana corta).

Scuola secondaria superiore

  • Sostegno economico alle famiglie per l’acquisto dell’abbonamento trasporto pubblico.
  • Sportello di orientamento.

Università

  • Realizzazione di uno spazio per l’orientamento dei giovani.
  • Incentivo per gli Erasmus con istituzione di una borsa di studio.

Strutture

Migliorare la viabilità in prossimità delle scuole, proteggendo gli attraversamenti pedonali nelle vicinanze delle zone a rischio, garantendo così la sicurezza del tragitto casa-scuola dei ragazzi e attraverso percorsi ciclo-pedonali protetti.

Progettare nuove strutture viabilistiche come corridoi di parcheggio provvisori per permettere di ai bambini di scendere dalle auto dei genitori in sicurezza.

 

 

 

PROGETTO SICUREZZA


Crediamo sia fondamentale rispondere al bisogno di sicurezza che i cittadini oggi chiedono ai propri amministratori; il nostro approccio all'argomento si basa sulla presenza costante sul territorio delle forze dell'ordine.

La continua presenza della Polizia locale nelle frazioni è indice di assoluta attenzione; questa presenza non deve essere necessariamente repressiva, ma preventiva. Crediamo non servano a Treviolo nè sceriffi nè semplici ausiliari del traffico, ma una forza di polizia urbana che crei con i propri cittadini un rapporto di fiducia, basato essenzialmente sul rispetto reciproco.

 

Pattugliamenti appiedati e presenza costante  dei  vigili  urbani  nelle  frazioni

La presenza a piedi è sicuramente un deterrente nei confronti di malavitosi, piuttosto che di gruppi di scalmanati o vandali, oltre che opportuna per ovviare il problema delle soste selvagge nei centri storici.

 

Pattugliamenti serali

Individuare i giorni con maggior flusso di traffico e di persone, in base alla presenza sul territorio di manifestazioni, locali notturni e qualsiasi iniziativa porti ad un incremento dei valori normali di presenza di persone e veicoli. Attuare maggiore controllo con continui passaggi in punti sensibili come parchi e piazze, effettuando inoltre un continuo pattugliamento nelle aree con presenza di prostituzione.

 

Forme di convenzione

Realizzazione di una convenzione con i comuni limitrofi per il servizio svolto principalmente durante le ore serali. Unendo gli agenti di più comuni è possibile ottimizzare le risorse in campo e coprire con pattugliamenti diverse sere della settimana, sia nel periodo invernale che estivo.

Adozione di un numero telefonico unico di emergenza da divulgare ai cittadini.

Riteniamo inoltre sia fondamentale il rapporto con gli altri organi di polizia. È necessaria la massima collaborazione, per i rispettivi interventi, tra Polizia locale e Carabinieri, Polizia di stato, Guardia di finanza e Forestale.

 

 

 

PROGETTO OPERE PUBBLICHE

 

Roncola

  • PROGETTO NUOVO INGRESSO

Modifica della viabilità lungo la strettoia di via Ambrosioni all'altezza della villa Volpi. Tale      modifica prevede la formazione di una rotatoria all'inizio di via Amato che permette il          collegamento diretto con la parte bassa di via Ambrosioni e la conseguente creazione di una       piccola piazza pedonale a fianco della chiesina.

 

Albegno

  • PARCO SAN BIAGIO

Riorganizzazione del parco San Biagio con realizzazione di un piccolo centro culturale di aggregazione per giovani e meno giovani.

  • SCUOLA ELEMENTARE

Si garantisce l'impegno a valutare attentamente con la proprietà la possibilità di riacquisire la scuola elementare.

 

Treviolo

  • CASCINA EX ORTOLANI

Recupero dell’edificio esistente mantenendo inalterate le caratteristiche architettoniche rurali; è prevista la alienazione della struttura ottenendo in permuta un numero adeguato di alloggi idonei ad ospitare giovani coppie o anziani con difficoltà economiche.

Conservazione della corte ad uso pubblico, permettendo la connessione tra vicolo Zonca e il nuovo parco urbano che sarà realizzato di fronte alla chiesa parrocchiale di Treviolo.

 

Curnasco

  • VIABILITÀ CENTRO STORICO

Attenta analisi della viabilità del centro storico di Curnasco, prendendo in considerazione l’ipotesi di rendere il tratto di via Cadorna a senso unico ed inserendo un percorso protetto per pedoni e ciclisti, nonché nuove aree di sosta per le autovetture.

Treviolo, 10 aprile 2014

   

Mese precedente Maggio 2018 Prossimo mese
L M M G V S D
week 18 1 2 3 4 5 6
week 19 7 8 9 10 11 12 13
week 20 14 15 16 17 18 19 20
week 21 21 22 23 24 25 26 27
week 22 28 29 30 31